logo area parchilogo area parchilogo area parchi

Alberi e scolari Lezioni di verde per un abbraccio

(17 Aprile 2021) - Come dice Stefano Boeri, «il senso generale è avvicinare la cittadinanza all'idea che piantare un albero sia una cosa utile, facile, economica, che fa bene alla salute». Forestami mette insieme scolaresche e professori. In un «processo formativo ed educativo», realizzato con il contributo di Axa Italia. Entro il 2030, 3 milioni di nuovi alberi tra Milano e città metropolitana. Con laboratori nel verde per gli alunni delle scuole dalle primarie ai licei e corsi di "storytelling-game" per i docenti che partono subito, online, «perché le generazioni più giovani possano imparare dai loro insegnanti, che trasferiranno loro i contenuti, ad apprezzare il valore del verde e della sostenibilità» spiegano da Forestami. Ieri è stata presentata la parte educativa del progetto di forestazione urbana sul territorio della città metropolitana di Milano, basata sui risultati di una ricerca del Politecnico. Oggi, dopo che sono già stati piantati 280 mila alberi, il progetto entra in una nuova fase operativa. «Il senso generale - dice Stefano Boeri, presidente del Comitato scientifico di Forestami - è che è una campagna che deve avvicinare la cittadinanza all'idea che piantare un albero sia una cosa utile, facile, economica, che fa bene alla salute. È molto importante che diventi un processo formativo ed educativo per far sì che nelle scuole i bambini sappiano quali sono i vantaggi dell'avere più verde e più alberi per la loro vita - spiega Boeri - . Il progetto realizzato con il contributo di Axa Italia non si rivolge solo alle giovanissime generazioni ma a tutti: saremo in grado di fare dei veri e proprio corsi, online e quando sarà possibile dal vivo, anche per spiegare come si scelgono un terreno, un albero o i semi, come si cura un albero per i primi cinque anni con le manutenzioni previste. 280 mila alberi sono stati piantati, l'obiettivo dei tre milioni in dieci anni nonostante la pandemia è possibile e speriamo che da settembre si possa partire». Gli alberi si piantano tra ottobre e aprile, sarà fatto nelle zone intorno a Parco Nord, Parco Agricolo Sud, a Rho.

Il direttore del Parco Nord Riccardo Gini è il direttore tecnico di Forestami: «Sul piano operativo non è più la stagione per piantare, la partecipazione attiva dei bambini la riserviamo alla prossima campagna autunnale. Nel frattempo li prepareremo a una serie di contenuti formativi che consentiranno loro di piantare gli alberi dopo aver scoperto come vivono, cosa distingue una foresta da un insieme di essenze, cosa rappresenta la foresta per una città sostenibile; come si trasforma il disegno della città attraverso la forestazione. E vorremmo parlare anche delle piante come soggetti e non come oggetto».

Per l'assessora Istruzione Laura Galimberti «nelle scuole la transizione ambientale va di pari passo alla transizione digitale. Alla ripresa delle scuole in presenza i laboratori saranno nel Parco Nord. Intanto, dal 10 maggio ci sarà - online e per la durata di dieci giorni - la caccia al tesoro virtuale sui temi del verde e della natura: i bambini si possono iscrivere a gruppi entro il 3 maggio.

I ragazzi hanno bisogno di sfide per crescere». Sul campo, sono in programma nuove piantagioni di alberi e arbusti forestali al Parco dei Fontanili e al Parco Andrea Campagna, detto anche parco Teramo (in via Teramo) a Gaggiano, a Cascina Rosa, a Trezzano, a Melzo, a Vimodrone e a Paullo.



Fonte: la Repubblica - Milano

foto della notizia
contatti
© 2021 - AREAParchi
c/o Cascina Centro Parco - Parco Nord Milano
Via Clerici, 150 - 20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel. 02/241016219 - Fax 02/241016220 - E-mail: areaparchi@parconord.milano.it
 
logologo
sistemaparchi
in collaborazione con:
logologo
 
arpalombardia istruzione lombardia flanet federparchi cets ersaf