logo area parchilogo area parchilogo area parchi

Lungo la "Via lattea" cascine, storia e risorgive

(29 Luglio 2021) - Al tempo dell'Expo il Fai (Fondo ambiente italiano) aveva proposto degli itinerari lungo le strade di campagna dell'hinterland milanese per promuovere l'agricoltura e la conoscenza di luoghi che, nonostante la vicinanza con la metropoli, mantengono ancora legami con le antiche tradizioni. Erano state chiamate "Via lattea" perché nei territori attraversati l'attività principale è ancora quella agricola, foraggera e di allevamento. Una di queste vie è disegnata nei territori dei comuni di Gaggiano e di Cisliano. L'elemento che caratterizza questo spicchio di territorio inserito nel Parco Sud Milano sono le acque purissime di fonti risorgive che hanno reso la pianura lombarda tra le più fertili d'Europa. Il percorso si snoda tra le campagne coltivate sapientemente da secoli, ricche di preziose testimonianze architettoniche. In tutto 21 chilometri che si possono percorrere in bicicletta. Si arriva a Gaggiano in treno oppure in auto, parcheggiando accanto al campo sportivo parrocchiale. Prima tappa la chiesa di Sant'Invenzio, eretta nel 1573 e dedicata al vescovo pavese che fu alla guida della diocesi di Pavia dal 381 al 397 su nomina di sant'Ambrogio. La facciata è barocca con una vetrata con l'immagine della Vergine contornata dalle statue dei santi Carlo Borromeo, Ambrogio, Invenzio e Protaso. Dall'altra parte del Naviglio c'è il paese di Gaggiano. In bicicletta si sale verso nord immergendosi progressivamente nel paesaggio agricolo e si incontra dapprima San Vito, un Comune all'epoca del Medioevo, poi annesso a Gaggiano nel 1869, e poi il borgo di Fagnano. Qui nasce uno dei fontanili che prosegue poi verso sud, il fontanile Verdesio. Oltre alla chiesa parrocchiale nel borgo c'è il palazzo Doria Borromeo Medici. Qui a Fagnano nel Quattrocento Cicco Simonetta, potente segretario del duca di Milano Gian Galeazzo Sforza, iniziò la costruzione di una casa da nobile che si ampliò sino alla forma dell'attuale palazzo. Dal Castello si può proseguire nei campi tutelati dal parco Sud fino alle prime abitazioni di Cisliano. Andando ancora verso nord si incontrano le cascine Maderna e Arrigoni. Lungo il tracciato si trovano anche dei tipici ristoranti con i piatti della tradizione agricola. 



Fonte: Il Giorno, Nazionale

foto della notizia
contatti
© 2021 - AREAParchi
c/o Cascina Centro Parco - Parco Nord Milano
Via Clerici, 150 - 20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel. 02/241016219 - Fax 02/241016220 - E-mail: areaparchi@parconord.milano.it
 
logologo
sistemaparchi
in collaborazione con:
logologo
 
arpalombardia istruzione lombardia flanet federparchi cets ersaf