logo area parchilogo area parchilogo area parchi

Rinascono i sentieri

(14 Giugno 2019) - L'impegno dei volontari Cai

Spostano massi, creano gradini, migliorano le mulattiere, sistemano la segnaletica. Si muovono nei boschi, vicino ai laghi di montagna, fin su verso i passi o i rifugi. Sono i volontari della Commissione Sentieri del Cai che ogni settimana sono sul territorio per prendersi cura dei percorsi che attraversano le Orobie.

Negli ultimi mesi, in particolare, grazie anche al sostegno economico della Provincia di Bergamo e alla professionalità della guida alpina Ernesto Cocchetti, la Commissione si sta impegnando per migliorare le vie d'accesso ai rifugi Cai «con l'obiettivo - sottolinea il Presidente del Cai di Bergamo, Paolo Valoti - di offrire un nuovo "biglietto di invito" a tutti gli appassionati, soci e alpinisti per salire ai rifugi e alle belle OrobieBergamasche. Si tratta della prosecuzione di alcuni lavori che erano stati fatti lo scorso anno e che possiamo realizzare grazie al sostegno della Provincia. Gli interventi che sono stati fatti in queste ultime settimane rappresentano un modello che potrà essere replicato sul resto del territorio. Interventi importanti perché i sentieri sono patrimonio di pubblica utilità».

Nello specifico, il sentiero Cai che in queste settimane è stato oggetto di intervento è stato quello che da Valbondione porta al Coca. «In queste settimane - spiega Giandomenico Frosio - si dovrebbe iniziare a lavorare su quello che dall'Alpe Corte porta al passo dei Laghi Gemelli. Infine interverremo su quello che da Fiumenero porta al Brunone. Questi sono i lavori che attualmente stiamo facendo grazie anche al supporto di una persona specializzata. Si tratta di migliorarne la percorribilità: nei tratti più impegnativi si creano gradinature, si tolgono le acque di ruscellamento e si incanalano (per esempio sappiamo già che dovremo sistemare un tratto sul sentiero Alpe Corte - Passo Gemelli dove si formano pozzanghere). Sono miglioramenti che vanno a beneficio non tanto dei grossi camminatori, ma danno la possibilità anche ai meno esperti di camminare meglio».

I sentieri bergamaschi sono in buono stato, «ma interventi come questi - aggiunge Frosio - ci permettono di migliorare i tratti dove c'è più bisogno di intervenire. Non si tratta degli unici lavori che portiamo avanti. Con il supporto del Parco delle Orobie abbiamo fatto interventi di miglioramento dei sentieri con la pulizia e il trasporto dei sassi, sempre per dare alle famiglie la possibilità di camminare meglio». E poi ci sono gli interventi dei volontari, una quarantina di persone in totale, che ogni settimana una o due volte escono sul territorio per la manutenzione.

«Si tratta principalmente - conclude Frosio - di sistemare la segnaletica o di farne della nuova. Nelle prossime settimane, per esempio, posizioneremo 112 nuovi cartelli di segnaletica in luoghi, sparsi in tutte le valli, in cui credevamo ci fosse bisogno di implementare le indicazioni per il cammino. Ogni anno cerchiamo di sostituirne una parte e di migliorare le indicazioni. Infine ci occupiamo anche di "ripassare" la segnaletica orizzontale. Non facciamo tutto da soli, spesso ci sono gruppi locali e associazioni che ci danno una mano, ma cerchiamo sempre di coinvolgere nuove leve, soprattutto tra i ragazzi e i giovani».



Fonte: Eco di Bergamo

foto della notizia
contatti
© 2019 - AREAParchi
c/o Cascina Centro Parco - Parco Nord Milano
Via Clerici, 150 - 20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel. 02/241016219 - Fax 02/241016220 - E-mail: areaparchi@parconord.milano.it
 
logologo
sistemaparchi
in collaborazione con:
logologo
 
arpalombardia istruzione lombardia flanet federparchi cets ersaf