Parco Adda Nord – Corso Educatori Ambientali marzo 2016

Si è concluso il 25 marzo scorso il Corso per Educatori Ambientali che si è tenuto presso il CEA Isola Borromeo a Cassano d’Adda, organizzato dalla Cooperativa Sociale Alboran che da vent’anni si occupa di queste tematiche, e gestisce dal 2006 questo Centro che ospita scuole di ogni ordine e grado.

Il corso, cofinanziato annualmente dal Parco Adda Nord e con il contributo di Area Parchi-Regione Lombardia e del Consorzio Muzza Bassa Lodigiana, si rivolge a studenti universitari e/o neolaureati in discipline tecnico-scientifiche o educative con l’obiettivo di fornire loro una serie di strumenti didattici e metodologici per affrontare la divulgazione di tematiche scientifiche anche complesse con linguaggi verbali e non verbali adeguati alle diverse fasce d’età.

Foto gruppo 1

Da sinistra a destra, ecco i nuovi educatori ambientali!

Davide Calloni, Simone Fontana, Ilaria Scartabellati, Alessandra Bossini, Francesco Redaelli, Antonina Drago, Eleonora Villotta, Silvia Marraccini, Clarissa Capozzi, Valentina Vaglia, Letizia Mombelli, Giulia Barbarossa, Gianmaria Colleoni, Linda Casiraghi, Elisabetta Valagussa, Cristina Ciapparelli, Marta Pelazza.

Un piccolo … diario di bordo!

1° giorno

Il corso è cominciato “serioso” in aula, con i rappresentanti del Parco Adda Nord (Giuseppe Petruzzo) e della Regione (Antonella Songia) che ci hanno raccontato il territorio del Parco Adda Nord e il Sistema Parchi della Regione Lombardia.

Ma subito nel pomeriggio abbiamo sciolto il ghiaccio, con “Giochi di conoscenza!

CORSO ED 13

Finito di giocare, ci siamo concentrati su quanto di più serio… la progettazione!

2° giorno

Grazie alla competenza dell’arch. Fausto Cremascoli del Consorzio Muzza Bassa Lodigiana abbiamo approfondito il sistema delle acque superficiali, naturali e artificiali del nostro territorio.

Nel pomeriggio approfondimenti sul Regno vegetale, dalla botanica alla fisiologia e al riconoscimento in campo.

IMG_3276

3° giorno

Mattinata (fredda e piovosa!) dedicata agli invertebrati e coraggiosa ricerca in campo nei diversi ecosistemi presenti all’Isola Borromeo, soprattutto nel bosco che era un po’ più riparato!

IMG_3289

Nel pomeriggio, full immersion su come fare educazione ambientale: metodi e approccio pedagogico con la Cooperativa Koinè.

4° giorno

Un tema assai caro: l’inquinamento delle acque dolci: metodi chimico-fisici e biotici per valutare la qualità ambientale dei nostri corsi d’acqua.

Nel pomeriggio, impatto ambientale dell’agricoltura e degli allevamenti e riflessioni sulle filiere agroalimentari e sul cibo nel dopo EXPO.

5° giorno

Giornata intera dedicata alla zoologia dei vertebrati: anfibi, rettili, uccelli e piccoli mammiferi (con un approfondimento particolare sulla protezione dello scoiattolo rosso).

E poi ecologia a manetta…biodiversità, catene alimentari, ecosistemi e habitat… zps, sic e chi più ne ha, più ne metta!

FAGIANO

6° giorno

Come si potrebbe tralasciare il tema fondamentale dell’energia e della sostenibilità dell’uso delle risorse? E quindi un po’ di teoria e poi via a visitare centrali idroelettriche, termoelettriche e miniidro del territorio, per finire con i “giochi da scienziato!

IMG_3297IMG_3294

Settimana degli affiancamenti

Finalmente, dopo tante simulazioni, abbiamo avuto la possibilità di partecipare a uscite “vere” con le classi: infatti molti parchi regionali hanno dato la loro disponibilità a ospitare i partecipanti al corso, in affiancamento ai propri educatori durante le attività previste con le classi in quella settimana.

Così ci siamo distribuiti nei vari parchi regionali: Nord Milano, Groane, Lura, Montevecchia, Pineta, Oglio Nord e, ovviamente, Adda Nord.

Abbiamo seguito lezioni in classe e uscite nei diversi territori di mezza giornata o giornata intera, con classi dall’infanzia alle medie inferiori, su diverse tematiche riguardanti l’ambiente, e anche feste di compleanno a tema ambientale.

Ed è stata veramente un’occasione per verificare sul campo quanto discusso negli incontri precedenti del corso.

7° giorno

Rielaborazione delle esperienze di affiancamento e poi via con la progettazione delle attività, in vista della prova finale di conduzione in prima persona delle classi assegnate!

Settimana della conduzione delle attività

Ed eccoci alla prova finale! Ora è toccato a noi sperimentare la conduzione delle attività!

Ci siamo cimentati su 2 classi delle scuole medie inferiori a cui sono state proposte due mezze giornate con tema gli ambienti acquatici e le fioriture e poi il 23 e il 24 marzo, approfittando delle scuole chiuse per le festività di Pasqua, abbiamo coinvolto una 40 di ragazzi in due “giornate verdi” che hanno riscosso l’entusiasmo dei partecipanti e anche dei genitori che hanno sentito a casa i racconti dei propri figli.

CORSO ED 2IsolaB-conduzione 1 CORSO ED 7 CORSO ED 4 CORSO ED 5 CORSO ED 12 CORSO ED 10 CORSO ED 6

Ultimo giorno….

Dopo una rielaborazione di tutte le esperienze teoriche e pratiche fatte durante il corso, non poteva che finire con apertivi e pizzata finale!!

Un arrivederci, in giro per i Parchi!!

La coltivazione dell’asparago rosa a Mezzago

Nel parco del Rio Vallone, la collaborazione tra Comune, ente del parco e Cooperativa Agricola Asparagicoltori di Mezzago, ha ridato vita alla coltivazione dell’asparago rosa, prodotto d’eccellenza del territorio, con denominazione De.Co.

Con numerose uscite nei campi, nelle asparagiaie, accompagnati dai pazienti asparagicoltori, i bambini della 4^B della scuola primaria di Mezzago, ne hanno scoperto i segreti e ne sono rimasti affascinati.

Video sulla coltivazione degli asparagi

 

Direttamente da Goteborg VIII Congresso Mondiale di Educazione Ambientale

Interessante relazione da parte del prf. John Siraj-Bratchford dell’University of Playmouth sull’importanza della prima infanzia nelle politiche di educazione ambientale e come destinataria di programmi integrati.
Elenca alcune ragioni peculiari per la fascia 0-6 anni:
Maggiore equità sociale, ciò che va bene per i bambini piccoli va bene per tutta la società
I bambini piccoli obbligano a superare una divisione settoriale tra Educazione formale, informale e non formale
I bambini piccoli lavorano in sostanziale parità di genere, senza discriminazioni di ogni tipo
I bambini piccoli sono cittadini attivi che facilitano il coinvolgimento della comunità degli adulti
Politiche e programmi di educazione ambientale rivolti ai bambini piccoli consentono l’alleviamento della povertà in diverse parti del mondo e la riduzione della mortalità infantile

Dagli esempi presentati – tra cui un’attività di riconoscimento dei pipistrelli in Gran Bretagna e una “riconquista” di una strada trafficata in Portogallo- vengono in mente le numerose esperienze svolte da alcuni parchi con questa particolare fascia di età, nell’ottica di un’educazione ambientale multicanale e multidestinatari che da tempo molte aree protette hanno messo in campo

Laboratori per le scuole a Fa la cosa giusta 2015

flcg2015_lab_scuoleNella giornata di venerdì 13 marzo alcune delle scuole in visita alla fiera “Fa la Cosa Giusta” di quest’anno hanno partecipato alle proposte offerte dal Sistema dei Parchi della Lombardia all’interno dello stand di Regione Lombardia e ERSAF.

Sabato 14 e domenica 15, le Aree Protette della Lombardia hanno animato lo stand con laboratori sulle tematiche dell’alimentazione, dell’ornitologia e dei corridoi ecologici, per avvicinare il pubblico al proprio territorio e a posti inesplorati che spesso si trovano molto più vicino di quanto pensiamo!

 

Fa la cosa giusta 2015

bannerflcgERSAF e AREA Parchi – in collaborazione con Regione Lombardia, DD.GG. Turismo, Ambiente e Agricoltura – sono presenti dal 13 al 15 marzo a Fa’ la cosa giusta! – 12° Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili – al pad. 4 stand IS06 di Fieramilanocity.

Nella suggestiva scenografia dello stand verranno fornite tante informazioni e distribuiti materiali divulgativi sui luoghi più belli della Lombardia, sulle Foreste e i Parchi Regionali, sull’agricoltura  lombarda. Nello spazio sono inoltre in programma diverse attività.

Passa a trovarci per avere tutte le ultime news e ricevere in anteprima il regolamento alla nuova Call di Sistema Parchi!